Vai al contenuto

Andreï Makine si aggiudica il Prix de Romancières di Saint-Louis

La ventiduesima edizione del Prix de Romancières, organizzato dal comune di Saint-Louis, nell’Alsazia, è stato vinto dal romanzo di Andreï Makine, L’ami arménien (Grasset).

Il romanzo, ambientato in Siberia, racconta la storia di un adolescente e della sua scoperta – tramite un fragile compagno di classe – di una famiglia di esuli armeni che sognano la propria patria indipendente.

Gli altri finalisti di questa edizione erano Des diables et des saints, di Jean-Baptiste Andrea (L’Iconoclaste), Ce matin-là, di Gaëlle Josse (Notabilia), e L’Unique: Maria Casarès, di Anne Plantagenet (Stock).

La precedente edizione del Premio, tenutasi nel 2019, era stata vinta da Jean-Paul Delfino con Les voyages de sable (Le Passage).

Il Premio, che consiste in una borsa di 3000 euro, sarà assegnato il prossimo venerdì nel corso del 38° Forum du Livre de Saint-Louis.

Andreï Makine è pubblicato in Italia da Einaudi e La nave di Teseo.

Articolo precedente

I lettori assegnano i Prix Escale du livre 2021 a Dima Abdallah e Dany Héricourt

Articolo successivo

Top 10 BD: i fumetti più venduti della settimana 13/2021