Vai al contenuto

Proclamati i vincitori del Premio Paul Balta per il libro europeo e mediterraneo

Un Premio nato nel 2013 per sottolineare ciò che unisce i Paesi invece di ciò che li allontana. Quantomeno quelli del Mediterraneo. Questa, in estrema sintesi, la filosofia del Premio Paul Balta per il libro europeo e mediterraneo.

Per l’anno 2020 la giuria ha premiato due libri:

Le Ciel sous nos pas, di Leïla Bahsaïn (Albin Michel).

Après la mer, di Alexandre Feraga (Flammarion).

Queste due opere, diverse nello stile ma altrettanto accattivanti, sollevano lo stesso problema: come vede il Sud del Mediterraneo il suo Nord e viceversa?

In Le Ciel sous nos pas, una giovane donna marocchina scopre la Francia, dopo averla immaginata attraverso lezioni e libri di francese.

In Après la mer, un giovane parigino viene portato, senza alcuna preparazione, dal padre algerino nel suo paese d’origine a lui sconosciuto.

Articolo precedente

Lo scrittore ed editor Alexandre Civico alle edizioni Autrement

Articolo successivo

Il Prix Coup de Pouce des Premières Lectures trova un partner importante (e presenta la selezione)