Vai al contenuto

Il premio Robert Cliche «opera prima» a Paul Serge Forest

La giuria del Premio opera prima Robert Cliche è stato assegnato quest’anno allo scrittore quebecchese Paul Serge Forest per il libro Tout est ori (VLB éditeur).

Il premio Robert-Cliche è un riconoscimento che viene assegnato annualmente a un libro inedito in Québec entro il 2 marzo dell’anno in corso. Fondato nel 1979 e intitolato all’uomo politico scomparso l’anno precedente, il premio Robert Cliche è il più prestigioso premio letterario in Québec e ha contribuito a lanciare una brillante carriera di alcuni dei più importanti autori della letteratura quebecchese.

Quest’anno la giuria era presieduta dallo scrittore Stanley Péan, e composta da Olivier Boisvert (librerie Gallimard) e Annabelle Moreau (caporedattore di «Lettres québécoises»).

Il libro di Paul Serge Forest racconta la storia della famiglia Lelarge, che controlla il mercato del pesce sulla Côte-Nord del Quebec. Un bel giorno, uno strano ed elegante visitatore legato a un misterioso conglomerato giapponese arriva alla fabbrica Lelarge per tenere d’occhio i contratti di esportazione. Per Laurie Lelarge, la più giovane della famiglia, il giovane di nome Mori Ishikawa esercita un’attrazione confusa, ma irrefrenabile. Non sa ancora che il giapponese è l’autore di un’invenzione destinata a cambiare il corso della storia.

Lo scorso anno il premio era stato vinto da Alexandre Michaud per il libro Francis.

Articolo precedente

Il premio Libri & Musica 2021 a Jean-Baptiste Andrea

Articolo successivo

Assegnati dai librai i premi Libr’à nous 2021