Vai al contenuto

Lise Boëll nominata al vertice di Plon

Lise Boëlle arriva il prossimo 11 ottobre a Plon in veste di direttore editoriale.

L’annuncio è stato fatto lo scorso 31 agosto dal gruppo Editis, che possiede il marchio Plon.

Lise Boëlle arriva da Albin Michel, dove ha lavorato come editor fino allo scorso 6 luglio, quando si è dimessa in seguito all’affaire Éric Zemmour.

Boëlle arriva portando con sé due fedelissimi: la sua assistente, Estelle Cerutti, e l’ex direttore marketing, Mickaël Palvin. Entrambi sono stati nominati vice direttori presso Plon.

Lise Boëlle prende il posto di Céline Thoulouze, che era stata nominata mell’ottobre del 2019 e che passa ora all’incarico di vicedirettore generale della fiction per Editis.

Riserbo per il momento su quali autori seguiranno la Boëlle nel passaggio da Albin Michel a Plon.

Éric Zemmour, polemista controcorrente vicino alla nouvelle droite e autore di numerosi best-seller, si è visto rifiutare da Albin Michel il suo nuovo libro.

Zemmour ha così deciso di autopubblicarsi affidandosi alla distribuzione di Interforum, sempre del gruppo Editis. Il libro, che uscirà il 16 settembre con il titolo La France n’a pas dit son dernier mot, è già in classifica su Amazon e sarà tirato in 100.000 copie.

La casa editrice Plon è stata fondata nel 1845 e pubblica circa 100 novità l’anno con un catalogo di 1600 titoli.

Articolo precedente

Tirature BD: alcuni numeri per il mese di settembre

Articolo successivo

Top 20 BD: i fumetti più venduti della settimana 34/2021, inizia la rentrée a fumetti