Vai al contenuto

Pluri selezionati: i sette romanzi francesi preferiti dalle giurie letterarie del 2022

Sessanta romanzi, di cui trentatré scritti da donne, fanno parte delle prime selezioni per i sette principali premi letterari dell’autunno: Goncourt, Renaudot, Fémina, Médicis, Académie française, Interallié, Décembre. Tra questi, diciannove sono stati selezionati da più giurie e concorrono quindi per più premi.

Il romanzo più selezionato è Un Chien à ma table, di Claudie Hunzinger (Grasset), che concorre per premi Renaudot, Femina, Médicis e Roman de l’Académie française.

Altri sette autori sono stati selezionati per tre premi: Monica Sabolo per La Vie clandestine (Gallimard), Brigitte Giraud per Vivre Vite (Flammarion), Emma Becker per L’Inconduite (Albin Michel), Sibylle Grimbert per Le Dernier des siens (Anne Carrière), Nathan Devers per Les Liens artificiels (Albin Michel), Grégoire Bouillier per Le cœur ne cède pas (Flammarion) e Yves Ravey per Taormine (Minuit).

Articolo precedente

Tirature di ottobre: i 10 libri che inonderanno le librerie francesi

Articolo successivo

Annunciati gli otto romanzi sopravvissuti al secondo round del Goncourt