Vai al contenuto

Residenze d’artista, la Francia ospiterà tre autori italiani

Nell’ambito della prima edizione del Premio Talenti Emergenti del Fumetto Italiano, indetto dal Ministero della Cultura, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Parigi e il RIFF (Rete Italiana Festival di Fumetto – Rete italiana di festival del fumetto), tre giovani autori saranno ospitati in residenza in Francia per quattro mesi, da febbraio a maggio 2022.

I vincitori del premio (sceneggiatori, illustratori e coloristi italiani, di età compresa tra i 18 e i 35 anni) riceveranno un contributo di 7.000 euro e beneficeranno di una partnership di formazione con la Jean-Trubert Superior School of Graphic Arts, con sede a Parigi.

Le opere dei tre artisti saranno presentate dall’Istituto Italiano di Cultura di Parigi al termine della residenza. Avranno anche l’opportunità di essere presenti al Festival di Angoulême a fine gennaio 2022. Per questa prima edizione, il Ministero della Cultura italiano ha ricevuto quasi 150 domande.

Per diversi anni, la Francia ha sviluppato programmi di residenza per autori di fumetti francesi e stranieri. Ci sono programmi di residenze presso Villa Medici/Académie de France a Roma e presso Villa Kujoyama a Kyoto. Autori stranieri sono stati ospitati anche in varie città francesi, come la Maison des Auteurs d’Angoulême e la Maison de la BD de Blois.

Articolo precedente

I libri più venduti in Francia: settimana 27/2021, Dragon Ball

Articolo successivo

Le Éditions de Minuit finiscono sotto il controllo di Madrigall