Vai al contenuto

Simon Lamouret è il vincitore del Premio rivelazione ADAGP / Quais des Bulles 2021

Vincitore del Premio rivelazione ADAGP / Quai des Bulles è Simon Lamouret, con il libro L’alcazar, pubblicato lo scorso anno da Sarbacane.

Il premio, annunciato ieri martedì 21 settembre, sarà assegnato nel corso del festival Quai des bulles (29 ottobre, 1 novembre) e consiste in una borsa di 5000 euro e in un video-ritratto dell’autore trasmesso da arte.tv.

Simon Lamouret subentra a Agnès Hostache, vincitrice lo scorso anno con Nagasaki (Le Lézard noir).

Simon Lamouret è nato a Tolosa nel 1987, dove vive tuttora. Dopo aver studiato illustrazione alla scuola di Estienne (Parigi), al Beaux Arts di Angoulême e alle Arti Decorative di Strasburgo, si trasferisce in India, a Bangalore, per insegnare disegno. Da questa esperienza, che durerà dal 2013 al 2018, nasceranno due progetti: Bangalore (Warum, 2017 e Sarbacane, 2021) e L’Alcazar (Sarbacane, 2020).

Nella sua graphic novel, L’Alcazar, Simon Lamouret immerge i lettori nell’India contemporanea con la storia del cantiere di un edificio in una grande città del paese. Questo luogo è un crogiolo dove una decina di persone provenienti da ogni angolo del paese si incontrano e si mescolano e sono rappresentative della sua diversità sociale, culturale, linguistica e religiosa. La giuria ha elogiato “l’eleganza dei colori e del disegno, nonché la grande umanità che emerge da questo album”.

La giuria era presieduta da Jean-Michel Alberola e Joan Punyet Miron, e composta da Isabelle Dethan, Aniss El Hamouri (vincitore del Premio rivelazione 2018), Eric Feres (vincitore del Premio rivelazione 2019), Victor Macé de Lepinay e Marc Monjou.

Gli altri finalisti erano: Ceux qui brulênt di Nicolas Dehghani (Sarbacane), Connexions di Pierre Jeanneau (Tanibis), Éveils di Juliette Mancini (Atrabile), Le jardin Paris di Gaêlle Geniller (Delcourt), Le long des ruines di Jérémy Parrodeau (2024), L’entaille di Antoine Maillard (Cornélius), Les enfants trinquet di Camille K (Albin Michel), Maison ronde di Charlie Zanello (Dargaud), Radium girls di Cy (Glénat).

I libri di Simon Lamouret sono inediti in Italia.

Articolo precedente

Quattro nuovi editori distribuiti da Harmonia Mundi Livres

Articolo successivo

Caroline Lamoulie alla direzione editoriale di HarperCollins