Vai al contenuto

Sliding doors: chi va e chi viene nel mondo editoriale / 1

Inizia da questa settimana Sliding doors: chi va e chi viene, rubrica fissa che racconta i movimenti delle persone nell’organigramma del mondo editoriale francofono.

Dall’inizio di aprile Émilie Lassus è la nuova responsabile della narrativa straniera per Delcourt.

La Lassus è approdata a Delcourt dopo aver ricoperto il ruolo di direttrice editoriale per Autrement, quello di editor per L’Olivier ed aver esordito come agente presso Lapautre.

Delcourt pubblica una dozzina di titoli di narrativa straniera l’anno, all’interno della collana La croisée. Tra i primi titoli annunciati dalla Lassus La Famille Tabor di Cherise Wolas e Hadès, Argentine di Daniel Loedel.


Brigitte Bouchard ha lasciato la direzione della collana Notabilia per Noir sur blanc e ha annunciato la costituzione della propria agenzia letteraria: Le Monte-Charge culturel (letteralmente l’ascensore culturale).

La Bouchard ha fondato nel 2001 la casa editrice canadese Les Allusifs per poi passare nel 2013 alle edizioni Noir sur blanc. La collana Notabilia è una sua creazione così come il festival Un week-en l’Est che si terrà tra il 24 e il 29 novembre prossimi a Saint-Germain-des-Prés.


Nathalie Théret, già in forze presso Hatier come direttrice dell’etichetta Foucher, è la nuova direttrice della parascolastica per Hachette.

La Théret prende il posto di Cécile Labro, che è a sua volta diventata direttrice finanziaria per il dipartimento in forte crescita dei giochi da tavolo.

L’addio della Théret a Hatier ha dato il via a un gioco delle sedie musicali con la promozione di Nicolas Boissée come nuovo direttore editoriale di Foucher Scolaire e di Rachel Duc come direttrice del dipartimento Éducation Grand Public.

Articolo precedente

I libri più venduti in Francia: 29 marzo - 4 aprile 2021

Articolo successivo

Una collana di graphic novel per le edizioni Unique Heritage