Vai al contenuto

Yamen Manaï vince il Premio per la letteratura araba 2022

La Fondazione Jean-Luc Lagardère e l’Istituto del mondo arabo hanno assegnato il Premio per la letteratura araba 2022 a Yamen Manaï per il romanzo Bel abîme (Elyzad, 2022).

Il quarto libro dell’autore tunisino, già vincitore del Premio Orange per i libri in Africa, è stato lodato per il suo stile “semplice ma potente” dalla giuria presieduta da Pierre Leroy. Il libro porta il lettore a conoscere un giovane che si confessa a uno psichiatra e a un avvocato dietro le sbarre di una prigione.

Yamen Manaï succede a Jokha Alharti dell’Oman, vincitore del 2021 per Les corps célestes (Stéphane Marsan, 2021), come vincitore di questa decima edizione del premio. Riceverà 10.000 euro e sarà ospitato il 3 dicembre all’Istituto del Mondo Arabo di Parigi nell’ambito degli incontri letterari “Une heure avec…”.

I votanti hanno inoltre assegnato una menzione speciale al sudanese Hammour Ziada per Les Noyées du Nil (Sinbad/Actes Sud, 2022).

Articolo precedente

Annunciati i cinque finalisti per il Premio della Critica ACBD 2023

Articolo successivo

Margaux Russo entra a far parte di Fayard