Vai al contenuto

Anche Virginie Despentes crea la sua casa editrice, La Légende éditions

Nascerà questo autunno e si chiamerà La Légende Editions: è il nome della casa editrice fondata dalla scrittrice Virginie Despentes assieme alla fotografa Axelle Le Dauphin. Pubblicheranno nove titoli all’anno sulle questioni sociali della cultura queer e femminista.

La casa editrice è nata ufficialmente già lo scorso agosto, all’interno dell’omonima associazione queer.

Secondo quanto riportato La Légende mira a «promuovere la rappresentazione e la visibilità della cultura queer e femminista attraverso la creazione di un collettivo per la ricerca, la difesa, l’archiviazione e la diffusione dell’arte e della cultura queer e femminista». Pubblica lavori «in connessione con le questioni sociali della cultura queer, analisi femministe, studi di genere, lavoro per decostruire gli stereotipi di genere e lotta contro il sessismo». Virginie Despentes risulta essere il vicepresidente.

Il primo libro in uscita è Le Pulp – Golden years, dal nome del famoso club che infiammava le notti parigine tra 1997 e 2007. In vendita a 45 euro, il libro è firmato da Sophie Anquez, Virginie Despentes, Axelle Le Dauphin e La Bourette (Pascal Saint-André).

La Légende, che non ha ancora annunciato un distributore, è solo l’ultima delle case editrici create da autori celebri. Ricordiamo Les livres du futur di Riad Sattouf (il cui primo libro, Les aventure de Vincent Lacoste au cinema, ha scalato le classifiche), Joël Dicker il cui nuovo libro è in uscita questo mese e anche le edizioni KM del calciatore del PSG Mbappè.

Articolo precedente

Michel Lafon riorganizza l'organico e si espande verso bd, manga e illustrati

Articolo successivo

Pioggia di nomine ai vertici degli illustrati di Hachette (Marabout, Bragelonne, Pika...)